Un anno fa, all’inaugurazione di Faro Futuro, un’ospite inattesa: la pandemia. Cronaca di un anno di Community, Coraggio e Coworking a Bari.

coworking a bariTutti noi, nella vita, ci siamo trovati alla vigilia di un momento importante.

Un esame, una laurea, un incontro, un contratto, un evento di qualunque tipo, caratterizzato da importanza capitale, condensata in una singola giornata.

Noi di Faro Futuro – tutto il team, nessuno escluso – ci sentivamo in questo modo all’inizio del Marzo 2020.

Se vi chiedete il perché di tanta emozione, beh, stavamo finalmente per inaugurare uno dei più grandi centri di Coworking (e non solo) a Bari: ben 3.000 metri quadrati su 8 piani, al termine di un lavoro di preparazione a tutti i livelli – setup uffici, impostazione operativa, marketing, personale, formazione – durato molti mesi.

Non c’era il nastro da tagliare, ma era come ci fosse, come se fosse già stato preparato per il proverbiale taglio inaugurale del nostro Coworking a Bari.

A pochissime ore dal momento clou, arriva la notizia.

Pandemia.

Lockdown.

Sospensione delle attività.

L’incredulità che tutti abbiamo provato, noi l’abbiamo sentita sulla pelle a due livelli: per le nostre vite personali, come tutti, e per il nostro progetto di Coworking…

Nell’avvisare tutti gli invitati che avremmo ovviamente rimandato l’apertura di Faro Futuro, non riuscivamo a credere a ciò che stavamo facendo.

Come tutto il mondo, stavamo resettando le nostre agende – professionali oltre che personali – a partire da… subito.

E così facemmo.

Non ci perdemmo d’animo: da bravi imprenditori, non siamo nuovi a eventi imprevisti – sebbene non di questa portata – e dopo i primi momenti capimmo che eravamo chiamati a una riorganizzazione dell’attività, sia a livello di impostazione degli ambienti sia a livello di operatività quotidiana.

Distanziamento, sanificanti, dispositivi di protezione e protocolli di prevenzione sono diventati in breve il nostro mantra, e – grazie alla magnifica collaborazione di tutti – siamo riusciti a dare vita al nostro progetto Faro Futuro solo poche settimane dopo.

È bello notare che molti dei coworker che erano pronti ad entrare a Marzo aspettarono con pazienza la possibilità di entrare per ben due mesi, dimostrando, ancora prima di entrare fisicamente al Coworking, di essere già una Community motivata e partecipe.

A loro va un ringraziamento speciale: ci hanno fatto sentire importanti, e ci continuano a motivare in tal senso.

Non è stato un anno facile, quello che è seguito a quei momenti di Marzo 2020, ma guardandoci indietro ora possiamo forse mettere a fuoco alcuni aspetti che ci hanno sostenuto e guidato.

La Community è il cuore del Coworking

Lo abbiamo riscontrato proprio nell’affrontare quelle difficili settimane e poi nei mesi seguenti, nella pratica quotidiana…

Avviarci nel lavoro in quelle condizioni al limite della sostenibilità, mentre tutti noi eravamo sottoposti a stress psicologico non indifferente, ha messo in luce l’aspetto umano del lavoro, ci ha fatto capire quanto sia effettivamente importante

La Community, animando le giornate con la propria presenza, crea spirito di squadra

Se affrontare la pandemia nei nostri ambiti personali e privati è stato per ognuno di noi diverso, affrontarla al Coworking ha creato una situazione in un certo senso comune a tutti, rafforzando il nostro spirito di squadra

La Community dà la forza per far vivere un progetto di Coworking, perfino in tempo pandemia

Le testimonianze di affetto e apprezzamento che abbiamo avuto e continuiamo ad avere hanno la meglio su qualsiasi problema anche grave; insieme, collaborando nel modo giusto, si può fare moltissimo

Oggi Faro Futuro, dopo 12 mesi di lavoro intensissimo, è una realtà, e lo è nonostante un 2020 pesantemente funestato a tutti i livelli dagli eventi pandemici, e un 2021 ancora non risolto da questo punto di vista.

Proprio oggi si apre un nuovo periodo di zona rossa, con la speranza che sia l’ultimo sforzo, mentre si avviano le prime fasi del piano vaccinale.

Pensiamo che l’attività che si svolge quotidianamente qui in via Massaua 18 a Bari sia la più bella dimostrazione del concetto di Coworking Community: perfino in tempi complicati e ardui, un progetto collaborativo e aperto come il nostro ha saputo aprire la sua strada.

Un grazie di cuore a tutti coloro che rendono possibile tutto questo, ogni giorno.

Avanti così!

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *